Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Ci sono giorni che non accadono mai: la realtà dell’illusione

di Gabriele Isetto

Il Festival Puccini, tornato nella sua sede abituale sulle rive del lago, venerdì 10 luglio ha ospitato lo spettacolo Ci sono giorni che non accadono mai interpretato da Isabella Ferrari e Sergio Castellitto che ne ha curato anche la regia. Il testo di Valerio Cappelli è stato pensato durante il periodo del lockdown e narra la storia di un amore quasi erotico che nasce e finisce durante l’isolamento.  È un cammino nella psiche dei due personaggi, Silvia ed Evaristo, diametralmente opposti tra loro, che si sono conosciuti tempo prima e riallacciano il rapporto durante la pandemia. Inizia così un contatto telefonico serrato che diventa quotidiano ed in cui la loro intesa si trasforma in qualcosa di più profondo e, partendo dall’insoddisfazione delle reciproche relazioni coniugali, arrivano ad instaurare una loro relazione in cui saltano tutti i freni inibitori d ciò fa sì che ne scatu dirisca un rapporto erotico e sensuale ma virtuale che deve però fare i conti con la r…

Ultimi post

Presentato a Livorno il primo Festival dedicato a Pietro Mascagni

Grandi nomi per la nuova stagione del Teatro del Maggio di Firenze

Gianni Schicchi al tempo del covid-19

Sondaggio: Io e il teatro

L'Arena di Verona non resterà al buio

Il Festival Pucciniano in scena nonostante il covid-19

La simbolica Traviata di Francesco Micheli

La rappresentazione dell’umanità di Cous Cous Kaln

Guglielmo Tell: il “sogno” ideato da Arnaud Bernard

Grande successo e risate a Firenze per Arsenico e vecchi merletti