Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Un fil rouge tra Suor Angelica e Cavalleria rusticana

di Gabriele Isetto

La stagione lirica 2019/2020 del Teatro Goldoni di Livorno è iniziata con successo e col tutto esaurito per un dittico un po’ particolare: Suor Angelica di Giacomo Puccini abbinata con la Cavalleria rusticana di Pietro Mascagni. Il regista Gianmaria Aliverta ha scelto di abbinare questi due grandi compositori creando un buon filo conduttore tra le trame delle due opere che in realtà non sono assolutamente collegate. Si inizia con Suor Angelica in cui la giovane monaca è rinchiusa in convento a causa di un peccato d’adulterio commesso sette anni prima da cui è nato un figlio, questo è il collegamento realizzato dal regista e che regge perfettamente perché rende Cavalleria un flashback della prima opera tant’è che prima dell’inizio dell’opera mascagnana appare la scritta “sette anni prima” e quindi, pur parlando di innovazione nell’opera lirica, gli originali non sono stati snaturati. La conclusione a cui si arriva è che Suor Angelica è in realtà Lola (personaggio di Ca…

Ultimi post

L’empio punito: il primo omaggio a Don Giovanni

I Due Foscari: Leo Muscato rende tutto il romanticismo di Verdi

Luisa Miller: la magia della musica verdiana incontra un luogo sacro

Teatro Ivelise: stagione 2019/2020