Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Il rapporto tra il Teatro alla Scala e la critica

di Gabriele Isetto Il 4 maggio, dopo un anno di chiusura, finalmente ha riaperto il Museo Teatrale alla Scala e i visitatori possono cogliere l’occasione per andare a vedere la mostra Va pensiero. Il mito della Scala tra cronaca e critica curata dal regista di fama internazionale Pier Luigi Pizzi. Il percorso espositivo racconta il rapporto tra il Teatro milanese e la critica letteraria e giornalistica, ripercorrendo gli spettacoli che hanno fatto discutere sia in modo positivo che negativo. La mostra è divisa in quattro sezioni. Quando entriamo nella biblioteca Livia Simoni, sede dell’allestimento, veniamo accolti dalla scritta “Quarto potere” che subito ci introduce al tema che sarà affrontato, riferito in particolare al periodo che va dal dopoguerra agli anni Ottanta. Il primo grande nome a cui è dedicato il percorso è Arturo Toscanini perché è proprio grazie a lui che il Teatro alla Scala assume un significato culturale e non più sociale, infatti il pubblico andava a teatro per ve

Ultimi post

Eccellente la ripartenza del Teatro del Maggio con Adriana Lecouvreur

Intervista a Emanuele Barresi

Un eterno Plácido Domingo illumina il Nabucco al Teatro del Maggio

Dracula sta arrivando...in un musical!

Al Teatro del Maggio torna La rondine di Krief

Madama Butterfly: la mancanza d’amore annienta la donna e la natura

Grande successo per Tosca a Torre del Lago Puccini

Ci sono giorni che non accadono mai: la realtà dell’illusione

Presentato a Livorno il primo Festival dedicato a Pietro Mascagni

Grandi nomi per la nuova stagione del Teatro del Maggio di Firenze