Amanda Sandrelli: una moderna Locandiera


di Gabriele Isetto


Nella cornice dell’elegante Cinema Teatro 4 Mori di Livorno si è aperta la nuova stagione di prosa che ha visto sul palcoscenico un classico del teatro: La locandiera di Carlo Goldoni, allestimento dell’Arca Azzurra Produzioni per la regia di Paolo Valerio e Francesco Niccolini.
Quest’ultimo ha adattato e riscritto il testo, senza nulla togliere alla commedia originale, infatti lo ha solo “rispolverato” tagliando alcune scene in modo da ottenere un atto unico (invece di tre atti) della durata di circa un’ora e mezzo e soprattutto ha riscritto la commedia in un linguaggio adatto al pubblico di oggi, perché La locandiera è un testo attualissimo incentrato su di una figura femminile furba e spregiudicata che manipola a suo piacimento gli uomini.
La storia ruota attorno a Mirandolina, magistralmente e abilmente interpretata da Amanda Sandrelli che grazie alla sua recitazione e alla sua mimica centra il personaggio, che è corteggiata sia dal cameriere della locanda Fabrizio, un capace Massimo Salvianti, sia dai tre clienti della locanda: il marchese di Forlipopoli, il conte di Albafiorita e il cavaliere di Ripafratta rispettivamente interpretati dai bravissimi ed energici Andrea Costagli, Dimitri Frosali e Alex Cendron che si è distinto in modo particolare. Completano il cast Giuliana Colzi (Deianira) e Lucia Socci (Ortensia) due divertentissime attrici che con le loro battute hanno strappato più volte le risa del pubblico.


La scenografia di Antonio Panzuto, realizzata dal laboratorio del Teatro Sociale di Rovigo, è molto semplice ma rende benissimo l’idea della locanda grazie al buon utilizzo di semplici oggetti di scena come tavolini, sedie, piatti e caraffe che vengono portati dagli attori stessi. Giuliana Colzi, oltre a vestire i panni dell’attrice, si è occupata anche dei costumi: belli e colorati tipici dell’epoca di Goldoni.
Ancora una volta Emanuele Barresi, direttore del Teatro, ha centrato l’obbiettivo portando in cartellone un titolo classico e divertente e ottenendo un buon riscontro da parte del pubblico che ha trascorso una piacevole serata.

Commenti

Post più popolari