Quando le drag queen influenzano la moda

di Gabriele Isetto


Nel 2005 nelle sale cinematografiche usciva il film Kinky Boots – Decisamente diversi con la regia di Julian Jarrold e nel 2013 nasce a Broadway il musical tratto da questa pellicola, con musiche di Cyndi Lauper e libretto di Harvey Fierstein. Oggi, nel 2018, arriva per la prima volta la traduzione italiana di questo musical, con la buona regia del noto Claudio Insengo.
La trama racconta la storia del giovane Charlie (un bravissimo e convincente Marco Stabile calato a pieno nella parte) che deve “riformulare” i prodotti della propria fabbrica per evitarne la chiusura. Un giorno, assistendo ad uno spettacolo fatto da un gruppo di drag queen, conosce Lola (Stan Believe, perfetto in questo ruolo tanto che potrebbe essere scambiato per una vera drag queen da quanto è bravo) e da qui nasce l’idea per non far chiudere la fabbrica: produrre degli stivali e partecipare a una famosa sfilata che si terrà a Milano: riusciranno a portare a termine il compito?


Il cast è composto da 28 bravissimi attori/performer, ma nominarli tutti sarebbe impossibile, tra loro però si sono distinti Giuseppe Galizia, che ha interpretato il ruolo di George l’assistente di Charlie, strappando sorrisi al pubblico e Michele Savoia si è distinto con la sua interpretazione nel ruolo di Don, un operaio che non vede di buon’occhio le drag queen e i “diversi”.
Veramente bravi i ragazzi che hanno interpretato le Angels (Pasquale Girone, Pierluigi Lima, Daniele Romano, Christian Maesani, Giulio Benvenuti e Giuseppe Savino) ossia le drag queen, che hanno eseguito le coreografie di Valeriano Longoni.
Tutte le canzoni dello spettacolo sono state tradotte in italiano per rendere più comprensibile la storia e sono state eseguite dal vivo, dall’ottima orchestra diretta da Angelo Racz.


Convincente la scenografia di Francesco Fassone che con delle impalcature ha richiamato la fabbrica di scarpe e di volta in volta, col procedere della storia, ha inserito vari elementi che richiamano altri ambienti. La costumista Lella Diaz ha raggiunto il suo “massimo” creando i bellissimi costumi per le drag queen in occasione della sfilata milanese.
Il pubblico ha ripagato con applausi gli artisti che hanno regalato questa serata e se non volete perdervi questo musical, avete tempo fino al 6 gennaio 2019 per vederlo presso il Teatro Nuovo di Milano, quindi nella lettera per Babbo Natale (che poi potreste chiederlo anche alla Befana) inseritici anche questo musical.


Le foto a corredo dell'articolo sono di © Luca Vantusso

Commenti

Post più popolari